NOTIZIE IN EVIDENZA

Chi era Olimpia Morata

logo della Associazione Culturale Olimpia Morata
logo della Associazione Culturale Olimpia Morata
Olimpia Morata
cultura umanistica e Riforma protestante tra Ferrara e l'Europa
 
Olimpia Morata "puella supra sexum ingeniosa"
 
Nata nel 1526, figlia del noto umanista Fulvio Pellegrino Morato, Olimpia ricevette una compiuta e raffinatissima formazione classica che la fece accogliere, su raccomandazione di Celio Calcagnini, dalla duchessa Renata di Francia come compagna di studi della figlia Anna. Alla corte di Ferrara Olimpia entrò in contatto con un ambiente percorso da forti tensioni e inquietudini religiose e frequentato da personaggi di primo piano della Riforma protestante, come Giovanni Calvino e Clément Marot. Quando, sul finire degli anni ’40, si addensarono i sospetti dell’Inquisizione intorno alle tendenze eretiche di Renata e i “familiari” della duchessa cominciarono ad allontanarsi da Ferrara, Olimpia, ormai passata alla Riforma e coinvolta in oscure accuse, sposò all’inizio del 1550 il medico tedesco Andrea Grundler, conosciuto a corte, e abbandonò l’Italia.

All'amico Curione, che si era stabilito a Basilea, scrisse di sperare di aver la possibilità di risiedere nella città svizzera ma di non aver intenzione di tornare in Italia: «Tu sai certamente quanto sia difficile essere cristiani laggiù in mezzo all'Anticristo. Credo che tu abbia sentito di Fanini[...] È stato impiccato, il suo corpo è stato bruciato sul rogo e le sue ceneri sono state gettate nel Po».

Dalla corrispondenza di Olimpia, appare la sua passione, ormai prevalente, per la teologia; manda libri di Lutero a Lavinia della Rovere e con Pier Paolo Vergerio si preoccupa per le controversie che agitano il mondo protestante.

Le guerre imperialistiche e religiose condotte dai principi tedeschi coinvolsero anche Schweinfurt, che fu saccheggiata e incendiata; La famiglia di Olimpia fuggì a Heidelberg nel 1554. Da qui, l’ 8 agosto 1554 Olimpia scrisse a Cherubina Orsini: «Vorrei che aveste visto come io era scapigliata, coperta di stracci, ché ci tolseno le veste d’attorno, e fuggendo io perdetti le scarpe, né aveva calze in piede, sì che mi bisognava fuggire sopra le pietre e i sassi [...] al fine semo venuti a stare in questa città di Heidelberg, nella qual il mio consorte è stato fatto lettore pubblico nella medicina».

Mentre il marito insegnava medicina all’Università, Olimpia insegnò privatamente latino e greco. Mentre a Heidelberg infuria la peste, nel 1555 scrisse ancora al Curione l’ultima lettera che ci è conservata di lei, ove ella stessa scrive di sentirsi prossima alla morte. La sua vita di esule in Germania durò poco: scossa dalle drammatiche esperienze belliche di cui fu testimone e spossata dalla malattia, morì nel 1555 a Heidelberg. Lasciava, però, una serie di opere in latino e soprattutto un corpus di lettere, di cui Celio Secondo Curione curerà la stampa presso Pietro Perna a Basilea, che testimoniano non soltanto la fitta rete di amicizie e solidarietà che si era intrecciata durante l’esilio tra intellettuali italiani ed europei della comunità umanistica, ma anche la coerenza e la forza con la quale la giovane ferrarese, pur attraverso le durissime prove dell’esilio, si mantenne salda nella sua nuova fede.

TERMINE  PER LE ISCRIZIONI : 10 AGOSTO 2016

6° Concorso “GIOVANI TALENTI PER FERRARA” Concorso di Arti Visive dedicato a Michelangelo Antonioni
settembre 2015
L’ASSOCIAZIONE CULTURALE “Olimpia Morata”di Ferrara
in collaborazione con l'Associazione “Michelangelo Antonioni” 
e con il Patrocinio del Comune di Ferrara annuncia il termine per i giovani artisti e fotografi UNDER 40!!!!!!!!!!!!!!!
ISCRIVETEVI!!!!!!!!!!!

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE “Olimpia Morata”di Ferrara
in collaborazione con l'Associazione “Michelangelo Antonioni” 
e con il Patrocinio del Comune di Ferrara

ORGANIZZA il

6° Concorso “GIOVANI TALENTI PER FERRARA”
Concorso di Arti Visive dedicato a Michelangelo Antonioni
REGOLAMENTO
SCOPO DEL CONCORSO:

PROMUOVERE LA PITTURA LA GRAFICA e la FOTOGRAFIA, RITENUTE STRUMENTO DI COMUNICAZIONE E DI ESPRESSIONE DELL’ANIMO UMANO; VALORIZZARE GLI ASPETTI ARTISTICI DEI PARTECIPANTI E FARLI CONOSCERE AL PUBBLICO.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:

CONCORSO DI SELEZIONE
La partecipazione al concorso è aperta a tutti gli artisti di età UNDER 40 anni.
La stessa avviene tramite apposita iscrizione senza preclusione di tecnica.
La partecipazione è gratuita.
Gli artisti potranno concorrere con una sola opera la cui misura massima è di cm.100x100
Le opere dovranno essere senza vetro, munite di attaccaglie, corredate di titolo, nome, indirizzo e recapito telefonico.
L’organizzazione ritiene di selezionare per l’esposizione un tetto massimo di 20 opere perseguendo il fine ideale di raggiungere alla mostra il miglior livello tecnico estetico possibile, quindi, agli artisti partecipanti, si raccomanda la idoneità per competere in un concorso di alto livello nazionale.
Il TERMINE ULTIMO PER L’ISCRIZIONE E’ IL 10 agosto 2016
Le immagini delle opere dovranno essere inviate presso la sede dell’Associazione culturale Olimpia Morata via mail, info@artelaltrove.it o in Via De Romei, 38 a Ferrara, entro tale termine.

I non residenti dovranno poi inviare le loro opere, se selezionati, nella settimana precedente l'esposizione, con un involucro che possa essere riutilizzato anche per l’eventuale rispedizione, assumendosi spese di imballo e rischio di trasporto. Chi lo desidera può assicurarsi per proprio conto le opere, in quanto l’associazione declina ogni responsabilità in caso di furto, incendio o danni alle stesse o a terzi, pur assicurando, da parte dell’associazione, la massima cura nella custodia delle opere per tutta la durata dell’esposizione.
Data l’importanza della manifestazione, sarà pubblicato a colori una brochure con le opere ammesse al concorso; pertanto gli artisti, all’atto dell’adesione, sono invitati ad allegare una fotografia dell’opera formato cm. 10x15 di ottima qualità – oppure su cd o via mail - in quanto sulla stampa non verranno operati ritocchi; si dovrà allegare un breve cenno biografico/critico.

GIUDIZIO
Tutte le opere saranno valutate da una Commissione giudicatrice costituita dalle curatrici, dalla Dott.ssa Maria Cristina NASCOSI SANDRI ed il M° Vito TUMIATI, integrata, eventualmente, da un membro designato dal Comune di Ferrara e dalla Sig.ra Elisabetta Antonioni. 
La Commissione giudicatrice avrà la facoltà di escludere quelle opere non rispondenti ad esigenze di dignità artistica, civile e morale. Il giudizio della giuria sarà insindacabile.

Verranno selezionati n° 12/20 artisti che parteciperanno all'esposizione ed alla premiazione finale della 6a Edizione del 
PREMIO “MICHELANGELO ANTONIONI”
PREMI:
I PRIMI TRE CLASSIFICATI PARTECIPERANNO AL PROGETTO ESPOSITIVO 2016 DELLO SPAZIO D'ARTE L'ALTROVE DI FERRARA SUL TEMA “LA BELLEZZA NELL'ARTE DI OGGI”

Eventuali altri riconoscimenti speciali potranno essere assegnati durante la manifestazione di premiazione (es. premio Speciale della GIURIA, premio per l’originalità ecc…..); in ogni caso, ogni singolo artista riceverà un ATTESTATO di partecipazione personalizzato. I concorrenti sono invitati a presenziare alla cerimonia di premiazione.

Il ritiro delle opere dovrà essere effettuato al termine della manifestazione. Le opere non ritirate entro 10 giorni dalla data della proclamazione dei vincitori, si intenderanno donate all’associazione che le donerà in beneficienza e pertanto non potranno essere reclamate. L’adesione implica l’accettazione piena e incondizionata di tutte le norme del presente regolamento.
ESPOSIZIONE OPERE E PREMIAZIONE:
Tutte le opere selezionate saranno esposte per la visita del pubblico a fine SETTEMBRE 2016 presso la SEDE DI VIA DE ROMEI 38, o in sede istituzionale assegnata dal Comune di Ferrara, il 29 Settembre 2016, si svolgerà la cerimonia di PREMIAZIONE dei vincitori e la consegna degli attestati di partecipazione alla presenza di G. Calò e della Sig. ra Elisabetta Antonioni, nipote dell'illustre Maestro.

LA MANIFESTAZIONE SARA’ PUBBLICIZZATA SU STAMPA-INVITI-MANIFESTI E TUTTI I MEZZI PUBBLICITARI VARI CONSENTITI DALLA LEGGE IN VIGORE PER LA SUA MIGLIORE RIUSCITA ED INSERITA SUL SITO INTERNET www.associazioneolimpiamorata.jimdo.com CON L’ELENCO DEI PARTECIPANTI .

CURATORE DELLA MANIFESTAZIONE: 
DOTT.SSA FRANCESCA MARIOTTI 
INFORMAZIONI TEL. SEGR. 0532 1824984 CELL.349 6957480 E- MAIL info@artelaltrove.it

PER ACCETTAZIONE REGOLAMENTO: firma.........................................................................................................

 


SCHEDA DÌ ADESIONE DA COMPILARE E FIRMARE

NOME......................... ................................................................COGNOME..........................................................................................DATA DI NASCITA..........................................

VIA.......................................................................................CAP.................CITTA’................................................................................

TELEFONO................................ CELL....................................................................................................................................................

EMAIL...................................................................................SITO............................................................................................................

TECNICA...................................................................................................................................................................................................

TITOLO OPERA PRESENTATA...........................................................................................................................................................

SPECIFICHE OPERA:.............................................................................................................................................................................


Data, …................................................. FIRMA....................................................................................................

Dalla Memoria dei bambini di Terezín al Ricordo delle Foibe,

“per non dimenticare di ricordare…”

con un omaggio a Giorgio Bassani ed a Primo Levi

 

Mercoledì 4 febbraio 2015, alle ore 17.00 allo Spazio d’Arte L'Altrove di via de’ Romei, 38 si terrà un doppio evento letterario a ricordo del Giorno della Memoria e del Giorno del Ricordo.

Un non dimenticare di ricordare  a tutto tondo: coordinato e realizzato dalla giornalista e scrittrice Maria Cristina Nascosi Sandri e da Francesca Mariotti, presidente dell'Associazione “Olimpia Morata”, ospite dell'incontro, il duplice evento proporrà la lettura di liriche scritte dai bambini di Terezín, il campo di concentramento dei bambini per eccellenza, il fiore all’occhiello della propaganda nazista in cui trovaron la morte quasi 15.000 piccoli, tutti sotto i quattordici anni.

Tra essi spicca, in particolare, il nome di František Franta Bass, vero piccolo grande poeta, le cui opere son particolarmente note e ricordate con testimonianze a Praga, al museo che raccoglie i disegni e gli scritti di quelle piccole grandi vittime ed alla sinagoga vecchia nuova, nella città antica. Molti anni fa Ferrara omaggiò ‘quei bimbi’ con una mostra particolarissima e commovente tenuta alle Grotte del Boldini, fortemente voluta dall’allora assessore comunale alla cultura, la compianta e sensibile docente di greco e latino, Maria Teresa Ronchi Travagli, costituita da poesie e disegni.

Last but not least, un pluri-pensiero in poesia sarà dedicato al nostro grande Giorgio Bassani, il nume tutelare, non solo letterario, della nostra più autentica Ferraresità ed uno in prosa a Primo Levi, grande anima di intellettuale, vittima di una Shoah a posteriori, lui, sopravvissuto ad Auschwitz…

Ulteriori ricordi, documentazioni e scritti anticiperanno, infine, la celebrazione della giornata del Ricordo delle foibe, il 10 febbraio, un’altra orribile pagina della storia dell’umanità intera, rimasta per troppo tempo quasi dimenticata e definita dalla stessa Mariotti “…un vero eccidio di Italiani a cui venne strappata la terra e la vita in modo indiscriminato e insensato, come solo una guerra può permettere (....) ”.        Le foibe  son cavità carsiche di origine naturale con un ingresso a strapiombo: fu in quelle voragini dell’Istria che fra il 1943 ed il 1947 furon gettati vivi o morti, quasi 10.000 italiani.                

10/25 Gennaio 2015

VITTORIO VECCHI

UN ARTISTA, UN AMICO, UN RICORDO....

a cura di Francesca Mariotti

Vernissage Sabato 10 Gennaio 2015, ore 17,00

 

Apertura:

martedì/Venerdì 17.00-20.00. Giovedì 10.30-13.30 - sabato su appuntamento


Le mie narrazioni sono silenziose e tattili come sogni che si materializzano e mi perseguitano. Non trovo spazio per digressioni; mi concentro sulle cromie che la materia consente, capace di restituire intatta la tensione della mia azione fisica, vitale e forte di passione." (V. Vecchi)


Sabato 10 Gennaio 2015, ore 17.00, si inaugurerà una bella mostra in ricordo dell'amico e socio VITTORIO VECCHI,presso la sede dell’Associazione Culturale OLIMPIA MORATA di Ferrara, lo SPAZIO D’ARTE L’ALTROVE di Via De Romei 38, a Ferrara, a cura di Francesca Mariotti.

Un omaggio in ricorrenza della sua scomparsa avvenuta proprio un anno fa, l'11 gennaio 2014, troppo velocemente e prematuramente per un uomo attivo e attento alla vita.

La mostra è stata pensata e voluta in collaborazione con la moglie Oriete e il carissimo cugino Gianfranco Martelli, compagno in diverse occasioni creative di Vittorio.

Gianfranco ha realizzato anche i filmati sulla vita creativa di Vecchi che saranno proiettati in tale occasione inaugurale.

Interverranno all'apertura gli amici Renzo Melotti, Daniele Biancardi, Rita Mazzini e Francesca Mariotti.


Il segno, il graffito “ripreso” sono al centro delle mie opere. E' l'idea base, il concetto, il quasi-tutto della mia arte. Il segno rappresenta il momento magico dell'intervento sulla materia, la scoperta di nuove dimensioni nascoste ma avvertibili.....L'origine della mia espressione artistica discende dal lento, severo, duro processo trasformativo, dove l'impegno agisce su uno spazio obbligato, bloccato nella necessità della sintesi. Con ogni ricerca sono intransigente, lavoro in profondità, sfaldo piani e volumi, mi oriento nell'abisso della fantasia, ritrovando nel gesto il graffito dell'umanità.”(V. Vecchi) 

GOLSA GOLCHINI - PRIMO PREMIO

SANDY ZAMBON - SECONDO PREMIO

PIER MARTILOTTI - TERZO PREMIO

PIETRO DENTE - PREMIO GIURIA PER L'ORIGINALITA'

MARCO QUARANTA - PREMIO GIURIA PER L'ABILITA' TECNICA

"3° Concorso GIOVANI TALENTI PER FERRARA” 
Premio dedicato a Michelangelo Antonioni
 
PREMIAZIONE
29 SETTEMBRE 2014, ore 11.30
SALA DELLA MUSICA
COMPLESSO DI SAN PAOLO
 
L'Associazione culturale Olimpia Morata con orgoglio prosegue a dare il suo contributo ad una Ferrara che storicamente vuole essere "luogo e occasione" per le nuovissime espressioni artistiche. Una tradizione che parte dalla Corte Estense fino alle importanti esposizioni al Palazzo dei Diamanti, al PAC e Palazzo Bonaccossi.
Unitamente al Comune di Ferrara ed in omaggio alla figura internazionale di Michelangelo Antonioni, e, quindi, in collaborazione con l'Associazione a lui dedicata, si è voluto contribuire con un evento che vuol essere un nuovo appuntamento per l'Arte giovane italiana.
 
 
Il Premio, prendendo inizio ed ispirazione in occasione del Centenario dalla nascita dell'illustre Maestro, creativo, colto e profondo, che a Ferrara ha i suoi natali proprio il 29 settembre, è ogni anno in tale data assegnato ai giovani artisti che portano la propria unicità e bravura nella nostra città....
Sono quindi stati premiati dalla Giuria composta da Francesca Mariotti, Presidente dell'Associazione culturale Olimpia Morata, Elisabetta Antonioni, Presidente dell'Associazione Michelangelo Antonioni, Maria Cristina Nascosi Sandri, giornalisa e scrittrice, Vito Tumiati, Maestro incisore e pittore, ed alla presenza di Girolamo Calò, Presidente della Giunta Comunale di Ferrara:
1° Premio : GOLSA GOLCHINI di Milano
2° Premio: SANDY ZAMBON di Padova
3° Premio: PIER MARTILOTTI di Bergamo
Sono stati assegnati anche due Premi della Giuria a PIETRO DENTE, per l'originalità, ed a MARCO QUARANTA, per l'abilità tecnica.
Un augurio a che questo concorso possa essere vetrina e lancio per molti dei partecipanti!
 
 
Dott.ssa Francesca Mariotti
 

*******************************************************

*******************************************************

*************************************************

*************************************************

Associazione culturale OLIMPIA MORATA

Sede sociale

Spazio d'Arte L’ALTROVE

Via De Romei 38 - 44121 Ferrara

www.associazioneolimpiamorata.jimdo.com

 

In ricordo di  Maria Grazia D'Amico Mariotti

9 dicembre 2013 a Ferrara
La cara Maria Grazia D'Amico Mariotti, Socia fondatrice ed ex Presidente, fine leggitrice, oltrechè fantastica Mamma e Nonna, è mancata lunedì pomeriggio, lasciando un gran vuoto, ma anche tanti bei ricordi! ecco una bella foto per ricordarla come era e sarà sempre nei nostri cuori .....
la sua Francesca 
 
 

Associazione culturale OLIMPIA MORATA

Sede sociale

Spazio d'Arte L’ALTROVE

Via De Romei 38 - 44121 Ferrara

www.associazioneolimpiamorata.jimdo.com

 

Un abbraccio  forte alla famiglia, ricordando con infinito affetto l'amica e socia BRUNA BARALDINI FALZONI, cara e cordiale compagna dei nostri numerosi incontri, esperta gastronoma e raffinata degustatrice delle nostre cene, mancata in questi giorni. alla veneranda età felicemente raggiunta.

Le più sentite condoglianze da parte de

 

La Presidente e  tutti i soci